venerdì 30 marzo 2012

Impacchi pre-shampoo

Ultimamente, quando ho tempo, faccio spesso degli impacchi pre-shampoo per prendermi cura dei miei capelli.

A parte la cheratina liquida, gli altri ingredienti che utilizzo sono naturali e facili da reperire, perchè si possono trovare sia nelle erboristerie che nei supermercati.

Negli ultimi 3 mesi, ho provato diversi tipi di trattamenti. Vi elenco tutto ciò che ho utilizzato finora.. :)


Uno dei migliori rimedi naturali, è un impacco a base di olio.
Io finora ho utilizzato 3 tipi diversi di olio (olio di mandorle dolci, olio di semi di lino e karitè, ed olio di ricino), ma si possono utilizzare anche l'olio extra vergine di oliva, l'olio di jojoba, e l'olio di argan.

  • Impacco all'olio di mandorle dolci
La crescita dei capelli può essere accelerata e aiutata con applicazioni di olio di mandorle dolci sulla cute e sulle lunghezze dei capelli. Un massaggio delicato sulla cute con olio di mandorle dolci, ricco di vitamina A, stimola la circolazione e nutre i capelli, rendendoli anche molto brillanti.
Io lo applico sui capelli leggermente umidi, massaggiando la cute e mettendolo sulle punte. Lo lascio per almeno mezz'ora, e dopo faccio lo shampoo.
Ogni volta che uso quest'olio i capelli vengono più vaporosi e morbidi :)

Utilizzo questo della Forsan, che è puro al 100%.

  • Impacco all'olio di semi di lino e karitè
L’olio di semi di lino, ricco di vitamina F, betacarotene e omega 3, è un eccezionale trattamento di bellezza per i capelli secchi, sfibrati, trattati e ribelli. Se arricchito da karité - straordinario ingrediente cosmetico, dalle comprovate proprietà nutrienti, rigeneranti e protettive - agisce in profondità sulla fibra capillare rivitalizzando i capelli.  
MASCHERA RISTRUTTURANTE: prima dello shampoo, lasciato agire per 20-30 minuti ripara e rinforza i capelli sfibrati e sensibilizzati da tinte, permanenti e decolorazioni, fortificandoli e riparandoli; poi procedere al normale lavaggio. 
TRATTAMENTO DI BELLEZZA: richiude le squame della cuticola rendendo i capelli lisci, setosi e lucenti. Applicato su capelli umidi, dopo lo shampoo, distribuire una piccola quantità di prodotto con le mani e lasciare agire pochi minuti; poi procedere ad asciugare i capelli nell’acconciatura desiderata. 
PROTEZIONE E LUCENTEZZA: applicato su capelli asciutti, li protegge dallo smog e dall’umidità con azione “anti-crespo”. Ideale contro le doppie punte. 
Faccio lo stesso tipo di applicazione (sulle cute e sulle punte) anche con quest'olio, e lo lascio sempre per almeno mezz'ora. A differenza di quello di mandorle dolci, che è inodore, questo ha un odore abbastanza forte, quindi meglio metterne poco.
Una volta l'ho provato anche dopo lo shampoo, solo sulle punte, e non mi è piaciuto molto.. anche se ne avevo messo poco poco, le punte sembravano unte :/
Quindi lo consiglio solo come impacco pre-shampoo.
Utilizzo questo di Athena's - L'Erboristica.
E' comodo perchè è in spray.


  • Impacco all'olio di ricino
Per chi cerca capelli lucenti e forti, anche l’olio di ricino si rivela ottimo: quest’olio, infatti, lucida i capelli e li rinforza grazie alle sue preziose proprietà nutritive. Per di più l’olio di ricino è perfetto per riequilibrare il sebo nei capelli e quindi prevenire i fusti spezzati e le doppie punte.
Quest'olio è un po' più complicato da applicare, essendo abbastanza denso ed appiccicoso, infatti lo utilizzo raramente. Anche questo, lo applico sui capelli umidi, sulle punte e pochissimo anche sulla cute, sempre tenendolo per mezz'ora. Una volta lavati ed asciutti i capelli risultano comunque belli morbidi, nonostante l'olio sia appiccicoso.

Utilizzo questo della Forsan, che è puro al 100%.
Lo utilizzo tutte le sere anche sulle ciglia.

  • Impacco alla cheratina
Un altro tipo di impacco che faccio è quello con la cheratina liquida. Va fatto ogni 15 giorni circa,  ed io finora l'ho utilizzata 2 volte (l'ultima volta ieri). Anche se non è un prodotto naturale, finora mi sta piacendo abbastanza.
Utilizzo questa di Hairmed
che contiene idrolizzato di cheratina e collagene.
Si tratta di un trattamento ricostruttore ricco di elementi affini ai capelli come la cheratina e il collagene. Agisce in profondità sulle catene cheratiniche, sedimentandosi all'interno della struttura del capello e riparando le parti danneggiate in modo tenace e duraturo. Conferisce più tono alla capigliatura, proteggendola altresì dalle aggressioni esterne quali calore del phon, smog e trattamenti tecnici.
In realtà, andrebbe applicata dopo lo shampoo, ma posso dire che funziona benissimo anche se applicata prima. Quindi stesso procedimento che utilizzo con gli oli, solo che questo prodotto funziona meglio con il calore; quindi una volta messo sulle lunghezze (sui capelli umidi ovviamente), utilizzo il phon fino a che il prodotto diventa molto duro sui capelli. Aspetto mezz'ora e dopo li lavo.
Il risultato che si ottiene è molto bello, perchè riesce a valorizzare molto anche i ricci (anche quelli di mia sorella.. l'abbiamo provata entrambe). Anche se non ho i capelli sfibrati o distrutti, mi sta piacendo. Però non so se abbia lo stesso effetto anche sui capelli effettivamente danneggiati.. Ah, profuma di sciroppo :) a me ricorda il lisomucil che prendevo da piccola..

  • Impacco all'hennè
Ultimo tipo di impacco, provato ultimamente, è quello composto da balsamo + hennè (se possibile utilizzare un balsamo senza siliconi).

Volevo ravvivare un po' i riflessi rossi dell'hennè, ma non mi andava di ricoprirmi tutta la testa con l'hennè e sentire quell'odore non proprio gradevole :D
Così ho preparato 1 cucchiaio e 1/2 di hennè (io avevo quello rosso) con un po' di acqua calda, ho aggiunto del succo di limone, e l'ho lasciato riposare per mezz'oretta. Poi ho aggiunto un po' di balsamo ai semi di lino, ottenendo una cremina abbastanza profumata.
L'ho applicato solo sulle lunghezze dei capelli, li ho avvolti nella pellicola, e aspettato circa mezz'ora. Una volta lavati ed asciugati i capelli erano davvero morbidissimi :) e le punte leggermente schiarite.

Ovviamente si può utilizzare anche l'hennè neutro (cosa che farò presto), e al posto del limone, si possono mettere del miele e del cacao. Non farà da riflessante, ma farà bene lo stesso :)

Balsamo ai semi di lino de I Provenzali
Hennè Rosso Egiziano della Forsan - 100% Lawsonia Inermis
Hennè Neutro della Forsan - 100% Cassia Obovata


So che possono sembrare tanti questi trattamenti, ma se ho tempo, cerco di farne almeno uno alla settimana. Ci vuole pazienza, lo so, però a me piace prendermi cura di me stessa :)

Per adesso è tutto, alla prossima! :)

8 commenti:

  1. Ciao Caty! Con la bella stagione i miei capelli tendono ad essere un po' secchi, mi sa che un bell'impacco non mi farebbe male, quasi quasi provo con l'olio di mandorle, che ho in casa :)

    RispondiElimina
  2. prova allora! e fammi sapere :)

    RispondiElimina
  3. Post molto dettagliato molto interessante....proverò a fare qualche impacco per curare di più i mie capelli stressati da sale marino e sole d'estate e phon d'inverno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie :)
      mi fa piacere di aver scritto qualcosa d'interessante ed utile :)

      Elimina
  4. anche io faccio l'hennè ogni tanto, più spesso l'olio di semi di lino... vorrei provare la cheratina!
    grazie per il post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per il commento :)
      io ancora devo provare l'hennè neutro, ma con quello rosso ho ottenuto i riflessi che volevo :)

      Elimina
  5. ...interessante questo post!!!...solo una volta ho provato a fare un impacco prima dello shampoo...tendo sempre a fare una maschera dopo!!!
    ...passa da me se ti va:)...possiamo seguirci!!!
    ...ciaooo...lu!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere che il post risulti utile :)
      ora passo dal tuo blog :)

      Elimina